DEGAS Area classica I grandi maestri del colore ART REPRODUCTION
 
Home > Area classica. I grandi maestri del colore > DEGAS
DEGAS Edgard (1834-1917)
Figura centrale dell'Impressionismo, fu maestro nell'arte di esprimere attraverso una potente semplificazione il ritmo delle forme e del movimento. A differenza degli altri Impressionisti, Degas si mostrò poco interessato al paesaggio, preferendo ad esso scene d'interno. Nella sua pittura si intrecciano continuamente motivi ricorrenti: le ballerine,il mondo dell'Opéra e del Caffè-concerto, delle corse dei cavalli, dei campi aristocratici di Longchamps.
Figlio del ricco banchiere Auguste De Gas e di Célestine Musson, Edgar Degas cresce in ambiente borghese raffinato. Ha quattro fratelli e gode di un'infanzia dorata. Delle sue origini raffinate, conserva la riservatezza e il rispetto dei principi. La delicatezza del cuore e l'intransigenza morale gli valgono la stima di chi ha intorno. Partecipa attivamente alle discussioni nelle riunioni dei giovani artisti dell'avanguardia e del suo amico Édouard Manet al café Guerbois. A partire dal 1875, a seguito di numerose difficoltà materiali, la pittura diventa il suo mezzo di sostentamento. Negli anni intorno al 1880, quando inizia a perdere la vista, Degas privilegia la tecnica del pastello, alla quale a volte mescola la matita e la tecnica a guazzo (gouache). I quadri di questo periodo testimoniano un lavoro molto moderno sull'espressività del colore e della linea. Alla fine del 1890, quasi cieco, si consacra esclusivamente alla scultura che già praticava da una dozzina d'anni, trasferendo i suoi soggetti preferiti in cera.  Il fallimento della famiglia (la morte del padre, i problemi finanziari di suo fratello Achille), il suo carattere difficile, lo spirito mordace, le battute feroci, le sue posizioni spesso intransigenti, la progressione inesorabile dei problemi agli occhi, hanno contribuito ad accentuare la misantropia così spesso denunciata di questo vecchio scapolo. Nonostante questo, la sua reputazione è stata spesso esagerata. 
Anche se celebre, Degas resta a tutt'oggi meno amato rispetto a Vincent Van Gogh, a Paul Gauguin e anche a Henri de Toulouse-Lautrec, e non gli si dà l'importanza data a Paul Cézanne. C'è da dire che i posteri, in questo modo, esaudiscono il suo desiderio: « Vorrei essere famoso e sconosciuto. »

Ballerina seduta su una panca

Ballerine tra le quinte

Cafè concert ambassadeurs-Caffè concerto

Classe de danse

Donna che si lava nella tinozza

Donna nella tinozza che si lava la nuca

Fantini davanti alle tribune

Il bagno: donna che si asciuga i piedi

La lavandaia

L'assenzio

L'étoile

L'orchestra dell'Operà

Toilette

Un angolo di scena durante il balletto
 
 
CHI SIAMO
CARATTERISTICHE DEL PRODOTTO
ACQUISTO SICURO
  - modalità di acquisto
- come acquistare
- spedizioni
- registrati
GARANZIE E DIRITTI
- privacy
- soddisfatti o rimborsati
- certificazioni

   Per info scambio banner clicca qui
© Art Reproduction | via F.lli Macario 16 - 10098 Rivoli, Italia | Tel +39 329 5636135 | info@artreproduction.it | powered by MOOD